Ipnosi e PNL - Milton Erickson

Milton EricksonPrima di introdurre la PNL (Programmazione Neuro Linguistica), da alcuni considerata come la panacea di ogni male, voglio parlarvi di Milton Erickson, l'uomo che ha rivoluzionato il campo della psicoterapia e dell'ipnosi e ispiratore della PNL, fondata dai linguisti Richard Bandler e John Grinder.

Milton Erickson è stato uno psichiatra ipnoterapeuta statunitense, fondatore e presidente della Società Americana di Ipnosi Clinica.

Oggi a trent'anni dalla sua morte è considerato uno dei più autorevoli teorici dell'ipnosi clinica.


Per dimostrare la sua incredibile capacità intuitiva e la sua sensibilità nel capire le persone Erickson amava fare un gioco, chiedeva a qualcuno di nascondere un ago all'interno di un grattacielo.

Poi si faceva accompagnare alla ricerca dell'ago tenendo per mano la persona che aveva nascosto l'oggetto senza che questa dicesse una parola.

L'ipnoterapeuta capiva quale era la direzione giusta sentendo le impercettibili vibrazioni di tensione nella mano del suo compagno man mano che si avvicinava o si allontanava dal luogo in cui era nascosto l'ago. Solitamente, ritrovava l'oggetto nel giro di 10 minuti.

In uno dei sui libri (qui ne trovate alcuni) Erickson narra di come sia riuscito a raggiungere quegli incredibili livelli di sensibilità nella comunicazione non verbale (CNV). A causa di un'infermità causata dalla poliomielite che all'età di 15 anni lo costringeva paralizzato su una sedia a rotelle, Milton poteva muovere solo gli occhi. “Come avrei potuto divertirmi se non scrutando a fondo i gesti e i movimenti delle altre persone?”, scrive nel suo libro. Questo atteggiamento mentale positivo nei confronti della vita lo portò a superare il suo handicap e a sviluppare un'intelligenza, una sensibilità nel leggere il linguaggio del corpo superiore a qualsiasi altro essere umano.

Ti è mai capitato di leggere il linguaggio del corpo? E in quale situazione?




Elenco dei libri di Milton Erickson

3 commenti:

  1. tipo le mani su fianchi della mamma....

    RispondiElimina
  2. Nel gioco "Chi vuol essere milionario" le risposte delle domande cobn un alto montepremi non vengono svelate a Gerri Scotti prima che il concorrente risponda, questo perchè sarebbe possibile (per un concorrente opportunamente allenato) ottenere la risposta giusta scrutando le impercettibili espressioni facciali del buon Gerri. Infatti se le risposte sono 4 basta che il concorrente le nomini una alla volta osservando la faccia di Gerri, e nel momento della risposta corretta captare alcune sfacettature. ciao

    RispondiElimina
  3. Questa non la sapevo :O

    RispondiElimina

Grazie per aver commentanto. Il vostro commento verrà pubblicato il prima possibile.